Newsletter Principale

Questa newsletter contiene tutti gli indirizzi email degli iscritti.

Settimana del 2 ottobre 2016

Inviato da Franco Olearo il Gio, 09/29/2016 - 22:05

FamilyOscar

Inizia da questa settimana il sondaggio per comprendere qual è stato secondo voi, nella stagione 2015-2016, il film o la fiction TV che meglio ha trasmesso i valori della famiglia e della persona (selezione del FilmOro dell’anno). Al contempo vi chiediamo di indicarci qual è stato il film più adatto per tutta la famiglia, perché divertente per i ragazzi o particolarmente istruttivo (selezione del FilmVerde dell’anno).
Votate! Avete 4 settimane di tempo.

Indivisibili

Due ragazze unite al bacino dalla nascita, sono una fonte di guadagno per i loro familiari cantando nelle feste e nelle fiere e per questo vengono ostacolate quando decidono di volersi separare tramite un intervento chirurgico. E’ ben sviluppato il contrasto fra il degrado morale e affettivo da cui le due ragazze sono circondate e il legame interiore che le unisce, anche di più di quello fisico, e che dà loro la forza di lottare

Cafè Society

Puntuale come ogni anno, arriva nelle sale un film di Woody Allen. In questo Cafè society c’è tutto il Woody ma niente in particolare. Viene confermato il suo stile elegante, i dialoghi arguti, la nostalgia del tempo che fu, l’amore per il bello. La storia (il regista non si smentisce: una storia romantica che si poggia sul tradimento) non è invece particolarmente originale. Un film che si colloca a metà (fra quelli belli e quelli brutti) della sua vasta produzione, forse perché non ha trovato in Kristen Stewart la giusta musa che lo ispirasse, come era invece accaduto per Cate Blanchett (un Oscar) e Penelope Cruz (una nomination).

Il Regno di Wuba

Esce in DVD questo film cinese a tecnica mista (personaggi + animazione), che ha avuto un grosso successo in patria e che costituisce il primo serio tentativo cinese di realizzare un blockbuster adatto anche per il mercato internazionale.  Interessante lo spunto narrativo dell’apertura all’altro e il rispetto della sua “diversità” (soprattutto quando si tratta di un mostriciattolo) ma la presenza di frequenti scene di violenza non lo rendono adatto ai più piccoli.

Buona lettura dala Redazione di

www.familycinematv.it

 

Settimana del 22 ottobre 2012

Inviato da Franco Olearo il Ven, 10/19/2012 - 13:00

 

La votazione per FamilyOscar è terminata ed ecco il verdetto, da voi stessi stabilito:

Categoria FilmOro:

Primo: Quasi amici

Secondo: There be Dragons (Encontraras Dragones)

Terzo: Maria di Nazareth.

Categoria FilmVerde:

Primo: Hugo Cabret

Secondo: Le avventure di Tin Tin

Terzo: War Horse

Quasi amici ha stravinto quest’anno e se lo merita: la delicata ma divertente storia di un rapporto fra una persona bloccata sulla sedia a rotelle e il suo badante.

Molto significativa la seconda posizione: quella di un film che non è ancora uscito nelle sale italiane  perché nessun distributore lo ha ritenuto economicamente interessante ma che è stato visto in DVD con sottotitoli in italiano.

In terza posizione è stato dato il giusto merito  al serial della Lux Vide, molto ben fatto e ispirato.

Qualche sorpresa nella categoria FimVerdi: War Horse è apparso un film minore (ma ben fatto) che probabilmente è stato apprezzato perché esprime un sincero amore per i cavalli.

Questa settimana abbiamo dedicato la foto centrale a “I gladiatori di Roma” perché non possiamo fare il tifo per Igino Staffi che con questo lavoro prodotto in Italia (con qualche consulenza esterna) ha deciso di sfidare i giganti dell’animazione americana. I film è in effetti divertente e la grafica è di ottimo livello.

Tutti i santi giorni “ è un film del sempre nostro bravo Paolo Virzì: una giovane coppia entra in crisi nel cercare di avere un bambino. Peccato che il film presenta alcune scene di cattivo gusto collegate con la tematica della fecondazione assistita (vista criticamente) perché il racconto esalta  la forza trascinante della fedeltà.

La Redazione di

www.familycinematv.it

vi augura una buona lettura e vi ricorda che noi contiamo su un vostro sostegno generoso. Grazie.

Settimana del 16 novembre 2011

Inviato da Franco Olearo il Sab, 10/15/2011 - 21:48

Questa settimana invitiamo tutti i lettori a partecipare al FamilyOscar 2011: avete 4 settimane per indicare i vostri film preferiti nelle categorie FilmOro e FilmVerdi per la stagione 2010-2011. Votate!

"Cowboys & Aliens" è un tentativo di rinnovare il classico filone western mescolandolo con il genere sci-fiction ispirato a una nota graphic novel
ma è mancata la sinergia fra i due generi e il successo in USA è stato modesto.

Con "Amici di letto" ci troviamo già al terzo film, nel corso di quest'anno, che tratta il tema di come l'amicizia uomo-donna si può trasformare in amore ma il lavoro di di Will Gluck ha il merito di costruire con maggiore coerenza rispetto ad altri il rapporto tra i due e inserisce la loro confusione sentimentale nel contesto di relazioni familiari problematiche e non proprio banali.

"Tomboy" narra con sensibilità il momento di passaggio di una ragazza dalla fanciullezza all'adolescenza (si fa credere un maschio) ma non è privo di una certa ambiguità e il modo con cui il racconto è stato sviluppato ha finito per trasformarlo in un manifesto dell'ideologia dei gender.

Buona lettura dalla Redazione di:
www.familycinematv.it

Settimana del 2 ottobre 2011

Inviato da Franco Olearo il Dom, 10/02/2011 - 08:29

Questa settimana abbiamo posto in evidenza, nella foto grande della prima pagina "Un anno da ricordare", un interessante FilmVerde arrivato in homevideo: i film in sala di questa settimana non sono idonei per avere una tale attenzione sul nostro giornale.
"A dangerous method" che abbiamo recensito aveva delle potenzialità molto interessanti, in particolare il confronto fra i due diversi approcci alla psicoanalisi di Freud e Jung ma la realizzazione mostra una certa freddezza stilistica è la storia si concentra sul rapporto masochistico fra Jung e una sua paziente.
Non abbiamo recensito "Drive" che ha vinto il premio alla miglior regia all'ultimo Festival di Cannes perché pervaso di una violenza efferata quanto ingiustificata (un implicito compiacimento): il film è stato vietato ai minori di diciotto anni in Gran Bretagna, Canada, Irlanda, restricted ai 17 in USA. In italia è stato vietato ai minori di 14 anni.
Ungualmente non abbiamo pubblicato la recensione di "La pelle che abito", l'ultimo film di Pedro Almodovar: una storia poco credibile di sadismo e perversione, violenza e malessere esistenziale.
Buona lettura dalla Redazione di
www.familycinematv.it

settimana del 22 luglio 2018

Inviato da Franco Olearo il Gio, 07/19/2018 - 15:35

Overboard- FilmVerde

Un uomo, ricco e gaudente, cade in mare, ubriaco, dal suo lussuoso yatch e si risveglia privo di memoria. Una donna con tre figlie dice di essere sua moglie. Sarà vero? Intanto, per mantenere la sua presunta famiglia, deve abituarsi a lavorare duramente.   Un simpatico e divertente film sul potere trasformante degli affetti familiari

Silicon Valley

Se avete dei dubbi su come “funzioni” la Silicon Valley, su come un giovane nerd, che sia riuscito a sviluppare un software innovativo, possa diventare ricco in poco tempo nonostante una concorrenza agguerrita, questa fiction TV è per voi. Peccato che il racconto, molto dettagliato nelle consuetudini di questa curiosa società in jeans, si concentri poco su tematiche più umane e.. amorose.

La stagione cinematografica volge al termine. Continueremo a recensire film o serial TV che risulteranno interessanti ma sospendiamo temporaneamente la distribuzione della newsletter fino all’ultima settima di agosto.

Buona lettura e buona estate a tutti!

La Redazione di

www.familycinematv.it

 

settimana del 15 luglio 2018

Inviato da Franco Olearo il Gio, 07/12/2018 - 19:19

The Big Bang Theory (Stagioni 1-2-3)

E’ giusto parlare di questa fiction TV (è previsto l’arrivo della dodicesima stagione) perché è risultata la più gradita, sia in U.S.A. che in Europa, nella fascia degli young adult (tranne chi si considera un vero nerd e si è sentito preso in giro), anche perché ogni puntata è una risata garantita. Quattro giovani cervelloni di fisica e di astronomia passano i pomeriggi liberi a giocare con i videogame quando la giovane e graziosa nuova vicina di casa crea in loro turbamenti e sensazioni inesplorate. Sarà un’educazione sentimentale molto lunga (qualcosa si aggiusta verso la decima stagione) che farà loro commettere molti errori per ingenuità nei confronti di un “sesso debole” molto più deciso e agguerrito.

Unsane

Un film di Steven Soderbergh va sempre guardato con attenzione, in particolare questo, che ha un insolito primato: esser stato interamente girato con un Iphone 7, che conferisce a una generazione abituata ai selfie, un insolito senso del reale, adatto a creare situazioni di forte tensione. Si tratta di un thriller ben realizzato che lascia un senso di amaro di fronte alla presentazione di un’umanità imprigionata in  caratteri che non possono esser modificati e nei propri difetti, che non possono esser combattuti

ANNOTAZIONE: da tempo prendiamo nota non solo dei film che sono programmati in televisione, ma anche di quelli che arrivano nelle piattaforme come Netfix, Infinity, Amazon Prime Video.

Noi li segnaliamo come Film in TV ma  stabiliamo come data convenzionale, la domenica alle ore 21.

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

Settimana dell' 8 luglio 2018

Inviato da Franco Olearo il Mer, 07/04/2018 - 20:55

Stronger-Io sono più forte /FilmOro

Hollywood e quindi gli  Stati Uniti, hanno continuamente bisogno di eroi da celebrare: per le guerre in cui si trovano coinvolti, per sentirsi uniti quando bisogna reagire agli attacchi terroristici. Il fim racconta la storia vera di Jeff Bauman, che si trovò privo delle gambe dopo l’attentato terroristico di Boston del 2013 e diventò il simbolo della risposta solidale della città. L’originalità del film sta nello spostare l’interesse dalla celebrazione di un eroe (che non si sentì mai tale) al dramma personale di un uomo semplice che deve di riuscire a trovare un nuovo senso da dare alla vita nella sua nuova condizione.

Thelma

Sono state dette tante cose intorno a questa storia dark ambientata in Norvegia: un ragazza cresciuta con tanti divieti e tanti pregiudizi (i suoi genitori praticano la fede cristiana in modo rigoroso) che deve trovare la piena libertà di dare sfogo ai suoi istinti omosessuali. In realtà l’omosessualità entra nella storia solo di striscio; ci sono poteri paranormali,  l’elogio della scienza ma anche un probabile intervento demoniaco. E’ molta la carne messa sul fuoco: il film genera sensazioni ma non spiega nulla  e alla fine vale sopratutto per le belle immagini di Oslo e della Norvegia.

 

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

..e cercate di aiutarci con un contributo, se potete!

Settimana del primo luglio 2018

Inviato da Franco Olearo il Ven, 06/29/2018 - 08:49

Tuo, Simon

Questo film ha avuto un obiettivo ben preciso: inserire nel ricco filone dei teen movies la tematica omosessuale. Il film dà un messaggio positivo di comprensione e accettazione da parte di genitori, insegnanti e amici nei confronti di un adolescente che ha fatto il coming out. Ma la dottrina gender che sottende la storia è evidente e mentre l’US Bishop Movie Review ha etichettato il film come Morally Offensive, alcuni attori simpatizzanti LGBT hanno offerto in U.S.A. il biglietto gratis a molti giovani perché il film potesse esser visto dal maggior numero di persone. Comportamenti così distanti finiscono per porre in evidenza, ancora una volta, l’urgenza di una pastorale consolidata dall’esperienza  e un messaggio cristiano che consenta una giusta e serena conciliazione fra la premura e il rispetto con cui rivolgersi verso le persone che hanno questa inclinazione e il senso corretto da attribuire alla sessualità umana

The Escape

Una donna di 38 anni con un marito affettuoso e due bambini, casalinga, si sente insoddisfatta e cerca nuovi sbocchi alla sua vita. Un tema interessante, portato avanti con impegno dalla brava Gemma Aterton, che però aggiunge poco valore ai tanti film incentrati su di una crisi coniugale, perché preferisce raccontare uno stato d’animo, più che proporre soluzioni.

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

 

settimana del 24 giugno 2018

Inviato da Franco Olearo il Sab, 06/23/2018 - 08:37

A Quiet Passion

La vita della poetessa americana Emily Dickinson è priva di eventi di rilievo e scarse sono le informazioni che disponiamo su di lei, se non le sue lettere e le sue stesse poesie. Appare quindi notevole il lavoro compiuto dal regista e sceneggiatore Terence Davies che è riuscito a proporci un personaggio intenso e appassionato, basandosi proprio sulle sue poesie, che vengono periodicamente declamate, con una voce di sottofondo, ogni volta che occorre dare significato agli eventi che si sviluppano sullo schermo.

La stanza delle meraviglie

Martin Scorsese aveva già trasposto in pellicola Hugo Cabret, una graphic novel di Brian  Selznick e ora è la volta di un altro importante regista, Todd Haynes, di portare dalla carta allo schermo quest’altro racconto, che conferma alcune linee di fondo dell’autore.  Ancora una volta si tratta di ragazzi dodicenni soli, in cerca di un loro genitore o di un’amicizia. Il regista è bravo nel ricostruire epoche passate ma la nostalgia del tempo che fu, il gusto per il vintage è tipico di un adulto e le tristi vicende di questi ragazzi inducono un patetismo troppo costruito.

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

Settimana del 17 giugno 2018

Inviato da Franco Olearo il Gio, 06/14/2018 - 11:10

Ogni giorno

Questo teen drama racconta come una ragazza di sedici anni si intrattenga ogni giorno con un ragazzo o una ragazza diversi ma che in realtà si tratta della stessa persona che si incarna, ogni 24 ore, in uno dei suoi compagni/e di scuola. Una what if comedy che dovrebbe spingere la protagonista a scoprire qual è il ragazzo giusto per lei ma si tratta di un esercizio che pecca di eccesso di astrazione. E’ bello innamorarsi prima di tutto della nobiltà d’animo di un ragazzo, ma anche il corpo ha le sue esigenze

La casa di carta- prima stagione  (serial TV su Netflix)

Una banda riesce ad entrare nella Zecca di Stato spagnola, trattenendo all’interno alcuni ostaggi. L’intento è quello di non far male a nessuno e di fuggire dopo aver stampato banconote per milioni di euro.  Questo serial sta riscuotendo un buon successo grazie alla componente thriller che regala a ogni puntata un nuovo colpo di scena e alla buona caratterizzazione dei tanti personaggi presenti.  Si tratta di una fiction che si aggiunge alle tante ormai che sono interessate a raccontare personaggi “cattivi”. E’  vero che scassinano e sequestrano, ma sono molto sensibili agli affetti familiari e sono pronti ad aiutarsi a vicenda.

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it