Newsletter Principale

Questa newsletter contiene tutti gli indirizzi email degli iscritti.

Settimana del 2 ottobre 2016

Inviato da Franco Olearo il Gio, 09/29/2016 - 21:05

FamilyOscar

Inizia da questa settimana il sondaggio per comprendere qual è stato secondo voi, nella stagione 2015-2016, il film o la fiction TV che meglio ha trasmesso i valori della famiglia e della persona (selezione del FilmOro dell’anno). Al contempo vi chiediamo di indicarci qual è stato il film più adatto per tutta la famiglia, perché divertente per i ragazzi o particolarmente istruttivo (selezione del FilmVerde dell’anno).
Votate! Avete 4 settimane di tempo.

Indivisibili

Due ragazze unite al bacino dalla nascita, sono una fonte di guadagno per i loro familiari cantando nelle feste e nelle fiere e per questo vengono ostacolate quando decidono di volersi separare tramite un intervento chirurgico. E’ ben sviluppato il contrasto fra il degrado morale e affettivo da cui le due ragazze sono circondate e il legame interiore che le unisce, anche di più di quello fisico, e che dà loro la forza di lottare

Cafè Society

Puntuale come ogni anno, arriva nelle sale un film di Woody Allen. In questo Cafè society c’è tutto il Woody ma niente in particolare. Viene confermato il suo stile elegante, i dialoghi arguti, la nostalgia del tempo che fu, l’amore per il bello. La storia (il regista non si smentisce: una storia romantica che si poggia sul tradimento) non è invece particolarmente originale. Un film che si colloca a metà (fra quelli belli e quelli brutti) della sua vasta produzione, forse perché non ha trovato in Kristen Stewart la giusta musa che lo ispirasse, come era invece accaduto per Cate Blanchett (un Oscar) e Penelope Cruz (una nomination).

Il Regno di Wuba

Esce in DVD questo film cinese a tecnica mista (personaggi + animazione), che ha avuto un grosso successo in patria e che costituisce il primo serio tentativo cinese di realizzare un blockbuster adatto anche per il mercato internazionale.  Interessante lo spunto narrativo dell’apertura all’altro e il rispetto della sua “diversità” (soprattutto quando si tratta di un mostriciattolo) ma la presenza di frequenti scene di violenza non lo rendono adatto ai più piccoli.

Buona lettura dala Redazione di

www.familycinematv.it

 

Settimana del 22 ottobre 2012

Inviato da Franco Olearo il Ven, 10/19/2012 - 12:00

 

La votazione per FamilyOscar è terminata ed ecco il verdetto, da voi stessi stabilito:

Categoria FilmOro:

Primo: Quasi amici

Secondo: There be Dragons (Encontraras Dragones)

Terzo: Maria di Nazareth.

Categoria FilmVerde:

Primo: Hugo Cabret

Secondo: Le avventure di Tin Tin

Terzo: War Horse

Quasi amici ha stravinto quest’anno e se lo merita: la delicata ma divertente storia di un rapporto fra una persona bloccata sulla sedia a rotelle e il suo badante.

Molto significativa la seconda posizione: quella di un film che non è ancora uscito nelle sale italiane  perché nessun distributore lo ha ritenuto economicamente interessante ma che è stato visto in DVD con sottotitoli in italiano.

In terza posizione è stato dato il giusto merito  al serial della Lux Vide, molto ben fatto e ispirato.

Qualche sorpresa nella categoria FimVerdi: War Horse è apparso un film minore (ma ben fatto) che probabilmente è stato apprezzato perché esprime un sincero amore per i cavalli.

Questa settimana abbiamo dedicato la foto centrale a “I gladiatori di Roma” perché non possiamo fare il tifo per Igino Staffi che con questo lavoro prodotto in Italia (con qualche consulenza esterna) ha deciso di sfidare i giganti dell’animazione americana. I film è in effetti divertente e la grafica è di ottimo livello.

Tutti i santi giorni “ è un film del sempre nostro bravo Paolo Virzì: una giovane coppia entra in crisi nel cercare di avere un bambino. Peccato che il film presenta alcune scene di cattivo gusto collegate con la tematica della fecondazione assistita (vista criticamente) perché il racconto esalta  la forza trascinante della fedeltà.

La Redazione di

www.familycinematv.it

vi augura una buona lettura e vi ricorda che noi contiamo su un vostro sostegno generoso. Grazie.

Settimana del 16 novembre 2011

Inviato da Franco Olearo il Sab, 10/15/2011 - 20:48

Questa settimana invitiamo tutti i lettori a partecipare al FamilyOscar 2011: avete 4 settimane per indicare i vostri film preferiti nelle categorie FilmOro e FilmVerdi per la stagione 2010-2011. Votate!

"Cowboys & Aliens" è un tentativo di rinnovare il classico filone western mescolandolo con il genere sci-fiction ispirato a una nota graphic novel
ma è mancata la sinergia fra i due generi e il successo in USA è stato modesto.

Con "Amici di letto" ci troviamo già al terzo film, nel corso di quest'anno, che tratta il tema di come l'amicizia uomo-donna si può trasformare in amore ma il lavoro di di Will Gluck ha il merito di costruire con maggiore coerenza rispetto ad altri il rapporto tra i due e inserisce la loro confusione sentimentale nel contesto di relazioni familiari problematiche e non proprio banali.

"Tomboy" narra con sensibilità il momento di passaggio di una ragazza dalla fanciullezza all'adolescenza (si fa credere un maschio) ma non è privo di una certa ambiguità e il modo con cui il racconto è stato sviluppato ha finito per trasformarlo in un manifesto dell'ideologia dei gender.

Buona lettura dalla Redazione di:
www.familycinematv.it

Settimana del 2 ottobre 2011

Inviato da Franco Olearo il Dom, 10/02/2011 - 07:29

Questa settimana abbiamo posto in evidenza, nella foto grande della prima pagina "Un anno da ricordare", un interessante FilmVerde arrivato in homevideo: i film in sala di questa settimana non sono idonei per avere una tale attenzione sul nostro giornale.
"A dangerous method" che abbiamo recensito aveva delle potenzialità molto interessanti, in particolare il confronto fra i due diversi approcci alla psicoanalisi di Freud e Jung ma la realizzazione mostra una certa freddezza stilistica è la storia si concentra sul rapporto masochistico fra Jung e una sua paziente.
Non abbiamo recensito "Drive" che ha vinto il premio alla miglior regia all'ultimo Festival di Cannes perché pervaso di una violenza efferata quanto ingiustificata (un implicito compiacimento): il film è stato vietato ai minori di diciotto anni in Gran Bretagna, Canada, Irlanda, restricted ai 17 in USA. In italia è stato vietato ai minori di 14 anni.
Ungualmente non abbiamo pubblicato la recensione di "La pelle che abito", l'ultimo film di Pedro Almodovar: una storia poco credibile di sadismo e perversione, violenza e malessere esistenziale.
Buona lettura dalla Redazione di
www.familycinematv.it

Settimana del 17 febbraio 2019

Inviato da Franco Olearo il Ven, 02/15/2019 - 11:34

10  GIORNI SENZA MAMMA-FilmOro

La solita commedia italiana, un po’ insipida, su quanti guai può combinare un uomo quando deve prendersi cura della casa e dei figli? Direi di no. Certamente si ride in questo film che però affronta in modo serio problemi che riguardano la famiglia e il mondo del lavoro. Insolito l’obiettivo che il film si è prefissato: non ci sono genitori separati, non ci sono figli tossicodipendenti ma esplora con grande realismo come una coppia che si vuol bene possa volerlo ancora di più con il trascorrere degli anni e migliorare il rapporto con dei figli che cambiano giorno dopo giorno sotto i loro occhi.

THIS IS US (stagione 3)

Era giusto ritornare su questo serial disponibile su FoxLife perché è uno dei pochi che pone la famiglia come baricentro esclusivo intorno a cui ruotano le vicende dei protagonisti. I dialoghi sono sempre ben caratterizzati ma i personaggi sembrano tutti condizionati, nelle loro scelte, da qualche turba psicologica del passato e il serial  può esser definirto un manifesto dell’emotivismo, una tendenza che tende a dare valore assoluto ai sentimenti a dispetto della ragione

IL CORRIERE – THE MULE

Incredibile, Clint Eastwood recita ancora nei suoi film, riproponendo una tipologia di vecchio che già conosciamo da Gran Torino: burbero, veterano della guerra di Corea, razzista, che trascura agli affetti familiari. Questa volta però la storia non è particolarmente edificante anche se il pentimento è dietro l'angolo. Come già Robert Redford in Old man and the gun, queste simpatiche glorie di Hollywood attendono la terza età per rapinare banche o fare il corriere della droga.

COPPERMAN – FilmVerde

Anselmo, un giovane con un leggero ritardo cognitivo, si costruisce un mondo tutto suo e diventa Copperman, che corre in soccorso dei più deboli. Una favola fuori dal tempo, un film originale nell’attuale panorama del cinema italiano  

Buona lettura dalla Redazione di

www.famiycinematv.it  

e… ricordatevi anche di noi! Grazie

Settimana del 10 febbraio 2019

Inviato da Franco Olearo il Ven, 02/08/2019 - 12:38

Cataloghi tematici-Adolescenti

Nella pagina Cataloghi tematici abbiamo inserito una nuova categoria: Adolescenti dove catalogheremo film e serial televisivi che trattano di questa età difficile. La arricchiremo settimana dopo settimana, con l’obiettivo di costituire un archivio completo sull’argomento

Green Book- FilmOro

La  storia, ispirata a un fatto realmente accaduto, di Tony Vallelonga,un italo americano dai modi rozzi che accompagnò un pianista afroamericano negli Stati del Sud ancora razzisti degli anni ’60. Ben raccontato lo sviluppo dei loro rapporti, che passano da una sempre maggiore comprensione reciproca a una vera amicizia. Una bella storia anche di affetti coniugali

Derry Girls – FilmVerde

La sceneggiatrice irlandese Lisa McGee ricorda con nostalgia i tempi in cui frequentava un collegio di suore negli anni ’90, nel pieno del conflitto nordirlandese. Il serial ricostruisce la spensieratezza di quattro ragazze di quel tempo, impegnate a combinare guai, a pensare ai ragazzi ma  alla fine accettare il controllo dei genitori e degli insegnanti.

Il primo re

La leggenda del primo re di Roma riproposta in un contesto epico, violento e brutale. Un film d’autore originale che si discosta dall’attuale scenario del cinema italiano.  Occorre però dire che dopo aver apprezzato la fotografia, la qualità del 3D, l’interpretazione di Alessandro Borghi, resta ben poco altro perché il film si regge solo su di una lunga serie di sequenze violente e brutali.

 

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

 

settimana del 3 febbraio 2019

Inviato da Franco Olearo il Gio, 01/31/2019 - 15:59

SKAM Italia (prima stagione)

A nostro avviso, per l’anno 2018 spetta a SKAM Italia la palma d’oro come miglior fiction TV sul mondo degli adolescenti, Sono stati tanti i serial (su Netfix, Sky, RAI, TIM Vision) che hanno trattato questo tema nello scorso anno ma solo con questo lavoro, ispirato a una serie norvegese,  sembra veramente di trovarsi in mezzo a degli adolescenti. Nella prima stagione, che vede come protagonista Eva, una ragazza di sedici anni, appaiono chiare le loro insicurezze, il loro bisogno di vivere in gruppo, la loro difficoltà a controllare le emozioni. Il quadro che la storia definisce è comunque desolante: i genitori non comprendono i figli, gli insegnanti non esistono, i ragazzi restano chiusi nel loro mondo, non riescono mai a trascendere se stessi e la sessualità viene ridotta a rango di semplice strumento relazionale senza che venga combinata con la responsabilità di un impegno duraturo

La favorita

Intorno ad Anna, regina inglese all’inizio del ‘700, due donne si contendono i suoi favori senza esclusione di colpi. Un film molto ben realizzato e recitato per una storia di violenza e sopraffazione. Il racconto non è realistico ma filtrato attraverso una visione molto personale del regista caratterizzata da cinismo. All’uscita dal cinema, pur restando ammirati dalla qualità dell’opera, il film viene ben presto dimenticato

Roma

Alfonso Cuarón realizza un'operazione amarcord in omaggio alla tata che ha avuto negli anni ’70 quando viveva in Messico. Al film sono state assegnate 10 candidature agli Oscar 2019. Il film ha una trama un po’ scontata ed è adatto soprattutto per gli amanti del cinema, che potranno apprezzare la fotografia e l’interpretazione della protagonista, Yalitza Aparicio

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

Settimana del 20 gennaio 2019

Inviato da Franco Olearo il Ven, 01/18/2019 - 09:31

L’amore il sole e le altre stelle (e Sex Education)

E’ utile l’educazione sessuale nelle scuole? Il tema è di attualità ed è stato trattato di recente su RaiUno (ora su RaiPlay) nel film per la TV L’amore il sole e le altre stelle (abbinato al ciclo Purché finisca bene 3) e su Neflix con Sex Education.  La risposta alla domanda è semplice ma è difficile da realizzare: l’educazione sessuale è utile se accompagnata da un educazione all’affettività particolarmente efficace. Non è questo il caso di Sex Education che tratta solo di educazione sessuale e in modo burlesco con passaggi scurrili anche perché i protagonisti sono ormai dei diciassettenni e secondo uno standard internazionale consolidato dal cinema e dalle fiction TV, la prima volta “deve” avvenire a 15 anni. Più serio L’amore il sole e le altre stelle  (che parla appunto di due quindicenni) dove l’insegnante parla solo di educazione sessuale ma almeno stabilisce alcuni principi chiave come il rispetto reciproco fra i due partner. Sono invece proprio i due giovani  protagonisti a dare lezioni di affettività, anche ai loro stessi genitori

Black Mirror: Bandernatch

Netflix si è avventurata a realizzare il suo primo film interattivo: durante lo sviluppo della storia lo spettatore viene invitato a prendere delle decisioni al posto del protagonista e in base a queste il racconto prende una delle due direzioni possibili.  L’esperimento si può dire riuscito da un punto di vista tecnico, un po’ meno da quello artistico. Le scelte che lo spettatore è invitato a fare non sono delle vere alternative perché alla fine rispecchiano sempre le idee dell’autore

Vice – L’uomo nell’ombra

L’autore di The Big short che ci aveva raccontato molto bene la crisi finanziaria americana del 2008, ritorna su un tema civile parlandoci dell’ascesa politica di Dick Cheney, vicepresidente di George W. Bush, un racconto, forse di parte, sull’insaziabile sete di potere di questo personaggio che ha molto pesato sulla scena politica americana e internazionale.

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

 con la speranza che vogliate aiutarci anche quest’anno per continuare a portare avanti il nostro servizio

Settimana del 13 gennaio 2018

Inviato da Franco Olearo il Gio, 01/10/2019 - 09:17

Ralph spacca Internet – FilmVerde

Se qualcuno ancora discute se Internet sia qualcosa di positivo o no, i due protagonisti,  Ralph e  Vanellope  ci danno la risposta: è un mondo a se stante con le proprie logiche interne e come tutti i mondi, ha degli aspetti molto belli e stimolanti ma anche degli aspetti negativi. Il film sviluppa  una delicata storia di amicizia e  sottolinea l’importanza di volere il bene dell’altro e di lasciarlo libero di trovare la propria strada, anche se questo può significare un distacco, perché l’amicizia è un dono, non un possesso

Baby

Questo serial italiano completa la trilogia che Netflix ha dedicato nel 2018 agli adolescenti degli ultimi anni di liceo ed è stato scritto dal collettivo di giovanissimi del GRAMS. Si tratta di una scrittura giovanile che non è perfetta ma che almeno trasmette con immediatezza l’instabilità e le insicurezze tipiche di quell’età. Il messaggio è comunque negativo: si tratta di giovani egocentrici lasciati a se stessi, senza guide positive di riferimento

Van Gogh - Sulla Soglia dell’eternità

Il regista Julian Schnabel è anche lui un pittore, grande ammiratore di Van Gogh che ha cercato di entrare, con questo film,  nella mente, negli occhi, nel cuore del suo tormentato maestro. Premiato all’ultimo festival di Venezia per la grande interpretazione di Willem Dafoe, il film non riesce a creare una storia compatta ed eccede nel didascalismo.

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

Settimana del 6 gennaio 2019

Inviato da Franco Olearo il Mer, 01/02/2019 - 07:06

Il ritorno di Mary Poppins – Film Oro

Emily Blunt regge molto bene l’impegno di porsi alla pari di Julie Andrews nella parte della tata più famosa del mondo. Il format è lo stesso con divertenti parentesi realizzate in animazione 2D, i personaggi più simpatici ci sono tutti, ma è cambiato il motivo per cui la tata deve scendere dal cielo per salvare i Banks.  I più piccoli  che forse non hanno visto il film premio Oscar del 1964 si divertiranno sicuramente ma le musiche  non sono belle e orecchiabili come quelle di un tempo

Aquaman - FilmVerde

Arthur Curry, figlio di un umano e della regina di Atlantide, deve salvare il mondo marino da un grave pericolo. Il protagonista è un eroe scanzonato, una sorta di gigante buono che affronta battaglie e sfide sempre con un sorriso spavaldo. La pellicola è decisamente ipertrofica con le sue oltre due ore di durata, ma non annoia quasi mai e per fortuna non si prende sul serio: vuole solo divertire senza mandare messaggi particolari ed è adatto a vasto un pubblico

Buona lettura e ancora buon 2019 dalla Redazione di

www.familycinematv.it